Andrea Iannone sospeso per doping
MotoGP

Andrea Iannone sospeso per doping

Steroidi nelle urine dopo un controllo a Sepang. Il pilota Aprilia sospeso fino a diversa comunicazione, si attende il ricorso
di Moto.it

Fulmine a ciel sereno per Andrea Iannone, trovato positivo ad un controllo antidoping della WADA (World Anti-Doping Association) effettuato durante la gara di Sepang, lo scorso 3 novembre. Nelle urine del pilota del team Aprilia-Gresini sono state infatti trovate tracce di una sostanza non meglio specificata, ma classificata sotto la sezione 1.1.a del regolamento come steroide anabolico androgeno di provenienza esogena (AAS)

Iannone ha ovviamente diritto di richiedere la controanalisi del campione B. Nel frattempo, è sospeso dalle competizioni con effetto immediato (17 dicembre 2019) fino a diversa comunicazione. Restiamo in attesa di ulteriori sviluppi: secondo il regolamento relativo al doping, FIM non può al momento fornire altre informazioni.

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta