IL DOPOGARA

Spunti, considerazioni, domande dopo il Gran Premio di Spagna a Jerez

Quali sono state le parole-chiave del GP? Eccone qualcuna: caldo, gomme, Marc Marquez, Dovizioso, Suzuki...
di Giovanni Zamagni
Spunti, considerazioni, domande dopo il Gran Premio di Spagna a Jerez

Quali sono state le chiavi del GP?

  1. Il caldo. Si è corso in condizioni estreme, con una temperatura dell’asfalto (58 °C) che non si trova nemmeno in Malesia. Secondo Franco Morbidelli, la maggior parte delle cadute sono state causate da questo;

  2. Gomma. Vinales. Maverck, assieme a Valentino Rossi, è stato l’unico pilota a scegliere la soffice anteriore. E’ stato uno sbaglio, come ha ammesso lo stesso pilota a fine gara;

  3. L’eccessiva sicurezza di Marquez. Dopo essersi salvato al quinto giro da una caduta sicura, Marquez ha cominciato a forzare e a superare avversari come fossero fermi, fino ad arrivare alla caduta del 21esimo giro.

  4. La lucidità di Dovizioso. La sua capacità di leggere perfettamente la gara è uno degli elementi chiave del GP;

  5. La mancanza Suzuki. Rins ai box per infortunio, Mir subito a terra: è mancata una delle moto più competitive in assoluto.

Best lap in gara (tra parentesi il giro in cui è stato realizzato).

Marquez 1’38”372 (11); Vinales 1’38”445 (2); Quartararo 1’38”549 (3); Miller 1’38”677 (4); P.Espargaro 1’38”753 (6); Dovizioso 1’38”767 (8); Bagnaia 1’38”799 (4); Morbidelli 1’38”843 (7); Binder 1’38”909 (11); Oliveira 1’38”949 (6); Lecuona 1’39”139 (14); Rossi 1’39”163 (6).

Perché Cal Crutchlow non ha corso?

Cal è caduto alla fine del warm up, riportando una forte contusione alla testa. E’ stato giudicato unfit, non idoneo a correre nonostante stesse nuovamente bene, ma poi Cal ha cominciato anche a lamentare un dolore al polso sinistro. E’ stata fatta una TAC ed è stata riscontrata una piccola frattura allo scafoide: sarà operato martedì dal dottor Mir.

Cosa è successo ad Aleix Espargaro?

E’ caduto al terzo giro. Espargaro: “Mi sentivo molto più veloce di Petrucci e Oliveira: ho forzato e ho sbagliato. Peccato, tornando all’assetto dei test invernali eravamo più competitivi, da primi 8”.

Cosa è successo a Pecco Bagnaia, 7° a 13”, dopo essere stato anche in lotta per il podio?

Risponde Bagnaia: “Sono soddisfatto della mia prestazione, ma a 12 giri dal termine ho cominciato a soffrire il consumo delle gomme, in particolare quella anteriore”.

E’ vero che a Franco Morbidelli si è gonfiato l’air bag dopo il quasi contatto con Pol Espargaro alla curva sei nel finale di gara?

Sì. Morbidelli: “E’ stato un mio errore, ho rischiato moltissimo: ma vedevo il podio lì, a portata di mano dopo una bella rimonta, e ho esagerato un po’. Per lo scossone, si è gonfiato l’air bag: per i primi 6-7 secondi ho perso concentrazione, non riuscivo a guidare. Poi, fortunatamente, si è sgonfiato e tornato al suo posto e ho ripreso a spingere”.

Morbidelli ha il sistema per tenere bassa la moto in partenza come le altre Yamaha?

No. Morbidelli: “In Yamaha stanno lavorando duro, spero di averlo il prima possibile, ma non so quando”.

Tre frasi del GP

Luca Marini: “Ho costruito questa vittoria venerdì mattina”;

Valentino Rossi: “Peccato per il problema tecnico: potevo vincere…”;

Fabio Quartararo: “E’ il più bel giorno della mia vita”.

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta