• 1/4
  • 2/4
  • 3/4
  • 4/4
EICMA 2019

La Bike Guardian Midland diventa Wi-Fi

La dash cam per motociclisti (ma si può usare anche in auto), si presenta in versione Wi-Fi, per poter essere comandata anche tramite App

Il termine dash cam indica una videocamera pensata per lasciare una traccia video in ogni momento della guida nel traffico, allo scopo di poter documentare un'eventuale problematica, un incidente, una contestazione, una caduta.
Rimaste a lungo tempo confinate negli abitacoli delle autovetture, queste particolari cam sono ora disponibili anche per chi si muove abitualmente su due ruote.
La Bike Guardian di Midand si fissa al manubrio e arriva ora anche in versione dotata di Wi-Fi, utilizzabile, oltre che su moto e scooter, anche sulle autovetture, applicabile al parabrezza in zona specchietto retrovisore, grazie al supporto a ventosa fornito a corredo.

Registra su schedina micro SD (fino a 64Gb) e dispone internamente di una batteria ricaricabile con autonomia di circa 2 ore.
Anche se i tragitti giornalieri sono brevi, il produttore consiglia sempre e comunque di alimentarla via cavo: l’unica configurazione che attiva in automatico il rec video non appena si accende il motore e allo stesso modo lo spegne.
La registrazione avviene in loop con risoluzione full H-D 1080p o 720p: significa che una volta esaurito lo spazio disponibile sulla micro SD il contenuto verrà sovrainciso. Questa modalità, tipica delle dash dam, ha la finalità di non perdere nessun fotogramma nel momento in cui - alla guida - si rimanga coinvolti in un incidente, si incorra in un’infrazione, si debba rispondere a contestazioni.
Un video che aiuti a far luce sull’accaduto potrebbe inoltre essere accettato tra le prove atipiche (e valutato dal giudice in base – si dice - al suo “prudente apprezzamento”).

 


La più importante novità del genere, vista a EICMA 2019, è dunque la connessione senza fili, che permette un controllo e una gestione diretta dal proprio smartphone tramite l’APP gratuita VisionBank.
Altre caratteristiche non presenti sulla versione standard sono l’accelerometro integrato, che consente in caso di incidente di proteggere automaticamente i video registrati, e la certificazione waterproof IP68.
Cambiano anche il processore video e l’ottica, ora più performanti, e l’angolo di ripresa aumenta a 170° (120° nella versione standard).
Di serie viene fornito anche il supporto per autovettura.

PREZZO AL PUBBLICO: 169,00 euro.

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta