Tecnologia

Freni eBike. Dischi da 220 mm: perché conviene

Le bici elettriche si sono lentamente evolute negli ultimi anni, con miglioramenti costanti, mentre uno degli ambiti di sviluppo ad essere rimasto indietro è quello che riguarda i freni. Fino ad ora...
di Alex Boyce

Il sistema frenante standard per una eBike prevede l’impiego di un disco anteriore e posteriore da 200 mm e una pinza a quattro pistoncini: una soluzione affidabile e una scelta facile anche per le aziende, vista la grande disponibilità sul mercato. Tuttavia, il peso superiore delle eBike rispetto alle bici normali, specialmente quando si guida in maniera sportiva o si è impegnati in lunghe discese, mette a dura prova i freni. Come ovviare? Con dischi più grandi. 

La prima volta che  abbiamo provato dischi da 220 è stato con i Magura montati di serie sulla Cannondale Moterra 1 con il sistema frenante MT7. Inizialmente pensavamo che fosse solo una mossa di marketing quella del disco maggiorato, ma dopo una serie di prove e dopo aver recentemente installato il sistema frenante Sram Centerline Disc da 220 mm su una Specialized in prova, con freni Sram Guide RE, abbiamo avuto la conferma che questa piccola modifica porta significativi vantaggi.

 

Specifiche tecniche

In generale, la potenza in frenata può essere aumentata anche utilizzando pinze di maggiore qualità. Tuttavia, la difficoltà e il costo per coloro i quali hanno già una bicicletta, non la rendono una strada facilmente percorribile. Un disco da 220 mm aggiunge solo pochi grammi di peso, ed è relativamente economico rispetto al cambio di un intero sistema frenante. In più è molto semplice da installare.

Specifiche tecniche E-Stop Disc Magura
(MDR-P - Disco ottimizzato per E-Bike)
Diametro 220 mm / 220 mm Peso 210 g / 241 g Materiale acciaio/lega
Design a 6 bulloni ATTENZIONE: non utilizzare mai il rotore con adattatore per blocco centrale!
Costo: 55 euro per disco + adattatori.

Specifiche Center Line Disc SRAM
Compatibilità mozzo/disco Disco a 6 bulloni
Compatibilità delle pastiglie: tutte
Dimensione (mm) 220
Costo: € 50-80 euro compresi bulloni e adattatore freno.

Lo spessore dei dischi è stato leggermente aumentato per garantire una maggiore rigidità, con tolleranze di usura leggermente inferiori. L’incremento di peso è trascurabile rispetto a un disco da 200 mm. 

  • 1/10
  • 2/10
  • 3/10
  • 4/10
  • 5/10
  • 6/10
  • 7/10
  • 8/10
  • 9/10
  • 10/10

Come va

Comparando i due sistemi (SRAM e MAGURA) che abbiamo testato con i classici da 200 mm, possiamo dire che i 220 mm cambiano il modo di guidare in discesa. Si può frenare più tardi e impostare in maniera più precisa le linee muovendosi in sella. Abbiamo anche riscontrato un miglioramento significativo nella performance sotto sforzo, garantendo una migliore costanza nel tempo. Su percorsi molto tecnici è più facile fare stoppie per spigolare meglio le curve. Anche in condizioni di bagnato e fango le prestazioni sono superiori.

Ovviamente questo miglioramento tecnico può essere apprezzato anche in città, soprattutto con le bici pesanti. Aspettatevi di vedere questo aggiornamento sui nuovi modelli in futuro, in particolare con le bici eCargo che arrivano a pesare più di 200 kg.

Conclusione

La modifica è davvero facile da eseguire, basta assicurarsi che la forcella sia compatibile (la maggior parte lo è). Un disco più grande offre una maggiore potenza frenante. E’ sorprendente il fatto che ci sia voluto così tanto tempo prima che questa soluzione diventasse disponibile per il grande pubblico. Il peso superiore delle eBike richiedeva un aggiornamento al sistema frenante: quindi, se avete la possibilità, fatelo.

Vedi anche
Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta