Test eBike

Test Canyon Neuron:ON. La terza via delle bici elettriche

Una bici elettrica "Made in Germany" perfetta per andare all'avventura, ed esplorare nuovi sentieri senza troppo impegno. Monta ruote da 29", con pro e contro da considerare
di Alex Boyce

Un po' fa strano comprare una eBike online, ma il test della Canyon Neuron:ON è stata l'occasione per sedersi alla tastiera e ordinare, esattamente come farebbe qualunque cliente, la bicicletta elettrica che abbiamo usato per la nostra prova.

 

Ma partiamo da Canyon: è un marchio tedesco che vende direttamente al pubblico, e ha una vastissima gamma per soddisfare le più diverse esigenze dei ciclisti. L'obiettivo che l'azienda si pone è quello di creare biciclette - con motore elettrico o muscolare che siano - ben progettate, ben realizzare e proposte a un prezzo competitivo. Per farlo, ha creato un modello di business che elimina gli intermediari tra il costruttore e il cliente finale, con indubbio risparmio per entrambi.

 

La Canyon Neuron:ON che abbiamo provato è una montain bike con sospensione da 130 mm di escursione, con due ruote da 29". Se avete visto il nostro video unboxing, già sapete che a noi è stata consegnata esattamente come viene spedita a qualsiasi cliente: arriva una grossa scatola, basta aprirla, assemblare pochissime componenti e in 15 minuti siete pronti per salirci in sella.

 

  • 1/24
  • 2/24
  • 3/24
  • 4/24
  • 5/24
  • 6/24
  • 7/24
  • 8/24
  • 9/24
  • 10/24
  • 11/24
  • 12/24
  • 13/24
  • 14/24
  • 15/24
  • 16/24
  • 17/24
  • 18/24
  • 19/24
  • 20/24
  • 21/24
  • 22/24
  • 23/24
  • 24/24

Caratteristiche e geometrie

Per una volta iniziamo dalla fine: da quanto costa. A un prezzo di 4.299 euro, la Neuron:On si può davvero dire che abbia davvero un buon rapporto qualità-prezzo. Il cambio Deore XT a 11 rapporti, due ruote discrete, una buona sospensione FOX e un telaio in alluminio con batteria semi-integrata. Tutte caratteristiche di valore che sommate al motore elettrico Shimano vanno a definire un prezzo molto competitivo. Il display E7000 (sempre Shimano) e il comando per la regolazione della potenza sono gli unici componenti di un po' sotto tono. Il design del telaio è semplice, il ché significa minori costi di produzione, ma non è male, e mette in evidenza la batteria dando un tocco tech alla bici.

 

Geometrie

Le due ruote da 29 pollici sono disponibili solo sulle taglie M-XL (noi abbiamo provato la taglia L). Ogni taglia ha angoli di sterzo diversi per mantenere sempre la stessa sensazione di guida. Sulla L il reach è di 455 mm. Questo offre una posizione di guida comoda che, abbinata alle due ruote da 29 pollici, dà una sensazione di potenza e stabilità nonostante la corsa di "soli" 130 mm.

Rispetto ad altre eBike della stessa categoria, questa scelta nelle geometrie è chiaramente mirata all'esplorazione dei sentieri e pensata per i ciclisti che non vadano a caccia di percorsi estremi. L'ammortizzatore posteriore è un classico quattro barre che garantisce un'andatura costante e fluida.

Motore e batterie

Il motore elettrico Shimano E8.000 è performante, e già lungamente testato: non lo avevamo mai provato su una "130 mm", e dobbiamo dire che funziona davvero bene. Canyon ha deciso di utilizzare un display e un comando remoto E7.000. Il display ha una dimensione un po' troppo piccola, e ha un LCD monocromatico: da un punto di vista funzionale è quasi identico al display E8.000, ma paga parecchio in termini estetici. Il remote control è un semplice pulsante non elettromeccanico. Funziona bene, è più leggero, ma, se pensiamo che siamo in sella al top della gamma delle Neuron:ON, ci sembra che Canyon avrebbe potuto optare per l'E8.000.

La bici ha quattro modalità di assistenza: Boost, Trail, Eco e spento. Noi abbiamo usato prevalentemente la Trail, che offre un bel feeling in pedalata e il motore si disconnette con dolcezza quando supera il limite dei 25 km/h.

La batteria da 504 Wh è semi integrata, e incorniciata dal telaio in alluminio: l'interruttore di accensione è in alto e facilmente accessibile. La durata della batteria in boost è di circa 900 m di dislivello, pari a circa 2 ore di utilizzo. Dettaglio intelligente è che la batteria fornisce energia anche a una porta USB nella parte superiore del telaio, quindi può alimentare un GPS, ricaricare uno smartphone o luci ausiliari. Personalmente non l'abbiamo provata, ma ci sembra comunque un'utile particolare.

  • 1/7
  • 2/7
  • 3/7
  • 4/7
  • 5/7
  • 6/7
  • 7/7

Come va?

Le ruote da 29 pollici sono le componenti più caratterizzanti della Neuron:ON, perché garantiscono ai ciclisti una sensazione di tranquillità e fluidità nella pedalata: la dimensione della ruota rende la bici meno nervosa, e consente alla sospensione di lavorare in modo lineare. 

 

In salita

Le ruote più larghe danno offrono un buon grip in salita, e difficilmente si lasciano sorprendere dalle asperità dei sentieri. Il motore Shimano è potente, e con le gomme da 2,6" ci saranno poche occasioni in cui una salita potrà impensierirci.

La sella poi è stata progettata con una parte posteriore rialzata per sostenere i ciclisti durante la pedalata. Non abbiamo notato un'enorme differenza, ma aiuterà i meno esperti a mantenere la giusta posizione del corpo.

 

In discesa

Se vi piace passeggiare senza troppa adrenalina, allora Canyon Neuron:ON è la bici perfetta. Ma anche quando il tracciato diventa più ostico vi asseconderà senza problemi. Le ruote da 29" sono a loro agio nelle discese non troppo tecniche e tra le curve non esageratamente strette. È meglio guidare la Neuron:ON assecondando le sue caratteristiche di grande esploratrice, piuttosto che snaturarne progetto e geometrie cercando di attaccare i sentieri più impegnativi. Anche le scelte dei componenti sono orientate verso una guida fluida e divertente, piuttosto che adrenalinica e di potenza.

 

Per chi è?

Questa bici è pensata per godersi i sentieri, percorrere lunghe distanze ed esplorare paesaggi e natura. Non è questa la bici per rischiare la vita buttandosi a precipizio su un heavy technical Enduro: l'impostazione di guida, e di conseguenza lo spirito con cui si sale in sella ci piace molto, perché non ci obbliga a guidare in modo aggressivo e sempre concentrati. Come già detto, non disdegna qualche tratto più impegnativo, ma non è pensata per superare costantemente il limite.

La terza via

Canyon ha creato quella che potrebbe essere una terza via tra le bici più cruise e quelle invece più estreme, e la propone al pubblico a un prezzo decisamente competitivo. La Neuron:ON fa tutto, e lo fa molto bene. Quelli che decideranno di acquistarla online, comodamente da casa, non ne rimarranno delusi.

Specifiche tecniche

Telaio: in alluminio 6061 T4 T6, con sospensione posteriore da 130 mm. Semi integrated.

Forcella: FOX 34 Performance, escursione 130 mm

Ammortizzatori: FOX FLOAT DPS Performance

Attacco manubrio: Race Face Aeffect R.

Manubrio: Race Face Aeffect 20 mm rise.

Freni: SHIMANO XT idraulici (olio minerale) con dischi da 180 mm davanti e dietro. 

Cambio: DEORE XT a 11 velocità

Comandi: SHIMANO XT

Pacco pignoni: SHIMANO XT 11 - 46

Guarnitura: SHIMANO chainring 34T

Ruote: Alexrims EM30 | Shimano Deore XT

Copertoni: Schwalbe Hans Dampf 2,6'', Nobby Nic 2,6''

Sella e Reggisella: FOX Transfer Performance Elite, Canyon SD:ON

Motore: Shimano E8000

Batteria: Shimano E8010 504 Wh

Interfaccia: Shimano E7000 + Command E7000

Carica: Shimano 1,4A

Peso: 24 kg (taglia L)

Prezzo: 4.299 euro

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta