Tutorial

Trucchi e consigli per pulire le eBike

Come si pulisce una eBike? Con quali prodotti? Si può usare l'idropulitrice?
di Alex Boyce

Dato che al momento siamo bloccati in casa e costretti a non uscire in bici, è l'occasione buona per svolgere alcune attività di manutenzione di base che spesso facciamo velocemente e senza troppa attenzione. Nel corso degli anni abbiamo provato diversi prodotti e diversi "accessori per la pulizia", da quelli più blasonati a quelli meno ortodossi e più fantasiosi. Qui vi segnalo quella che è la nostra personalissima selezione.

Cosa serve

Per la pulizia:
Pennello semi rigido/rigido - per il telaio.
Spazzola rigida (quella per lavare i piatti) - per la catena
Carta da cucina o carta igienica - per la pulizia e l'asciugatura
Acqua (meglio se in un secchio, non con la canna)
Sapone: qualsiasi sapone per bici o auto, ma va bene anche una piccola quantità di sapone da cucina.
Jet Wash: lo si può usare, ma con molta attenzione e sempre a dovuta distanza dal telaio.
Detergente per freni - qualsiasi detergente per dischi o freni.
Much Off Spray bici - Per proteggere le superfici, va spruzzato dopo il lavaggio. Ne basta pochissimo.

Lubrificazione
Scott oil - olio leggero per trasmissioni, perfetto per chi non deve affrontare fango o terreni pesanti.
Lubrificante Decathlon - Olio leggermente più pesante, economico ma molto buono.

Attrezzi
Syncros Toolkit - Un kit di strumenti completo per eBike, che include anche una chiave dinamometrica.

 

Come fare

Si inizia con il telaio, è sempre meglio usare acqua e sapone con la spazzola medio-morbida. Se si preferisce un detergente spray, va spruzzato e lasciato agire sulle superfici per qualche minuto. Si può procedere a eliminare lo sporco più pesante con un pennello, e con il getto d'acqua il resto.
Sull'utilizzo dell'idropulitrice ci sono diversi pareri. Noi non siamo tra gli integralisti che lo vietano, ma certamente richiede un'attenzione superiore e un minimo di esperienza per gestirne il getto: essendo molto potente, può infatti danneggiare le componenti più delicate della nostra eBike. In particolare, non bisogna mai puntarlo verso la batteria e sul motore: dirigete il getto dall'alto al basso o viceversa, ma mai lateralmente. Questo evita che l'acqua ad alta pressione penetri nei cuscinetti.


 

Freni

Per pulire bene i freni è necessario rimuovere le ruote. Per i dischi serve un prodotto specifico che non vada ad intaccare o a depositarsi sulla la superficie del metallo. Asciugare bene con uno straccio o con carta morbida: è importante che siano puliti per non contaminare le pastiglie con olio o acqua sporca. La pulizia è anche l'occasione ideale per controllare l'usura delle pastiglie, sostituirle se necessario, e per verificare che i dischi non siano usurati o danneggiati.
 

Catena

Pulizia
Abbiamo già rimosso la ruota posteriore, è il momento giusto per pulire anche la catena, e soprattutto la cassetta dei pignoni: con la spazzola più rigida pulire con energia per rimuovere accuratamente sporco e olio residuo. Se si dispone di un apposito attrezzo per pulizia della catena, è possibile utilizzare anche quello. Ci sono anche speciali prodotti chimici per la pulizia delle catene, ma con una goccia di sapone, acqua e duro lavoro il risultato è decisamente migliore.

Lubrificazione
Nelle eBike la catena non gira quando si ruotano i pedali all'indietro. Per aggirare questo problema, basta inserire una chiave nel perno catena: la pedivella gli spingerà contro, e quando si gira all'indietro, fa girare la catena.
Mentre si ruota la catena si spruzza olio meno denso, e più denso per la cassetta: non c'è bisogno di esagerare, è importante lubrificare bene la parte interna della catena, non quelle esterna e laterale. Il tipo di lubrificante da applicare dipende dalle condizioni che dovrete affrontare: usate olio più fluido se andrete ad affrontare percorsi asciutti, se invece vi aspettano fango e bagnato è meglio un prodotto più denso.


 

  • 1/3
  • 2/3
  • 3/3

Telaio e bulloni

Stiamo pulendo, asciugando e lucidando la nostra eBike, è quindi l'occasione perfetta per controllare lo stato del telaio e delle varie componenti. In particolare se ci sono segni di urti e verificare il serraggio dei bulloni. E' molto importante utilizzare un buon kit di strumenti. Un set con tolleranze troppo elevate o con attrezzi usurati andranno a danneggiare la nostra bici. E' importante, prima di inserire brugole o torx, controllare sempre che non ci sia dello sporco dentro alla testa del bullone da stringere: si consiglia di utilizzare una chiave dinamometrica impostata a 5-10 Nm, a seconda del bullone. Non stringete troppo, poiché si potrebbero schiacciare i cuscinetti! 

E alla fine...

Alla fine di tutto applicare uno spray protettivo è sempre una buona abitudine: si crea un velo che preserva il telaio, e soprattutto si rende molto più semplice la pulizia successiva.

Vedi anche
Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta