Analisi

Perché Tesla potrebbe diventare la nuova "Honda dell'elettrico"

Cinque motivi per cui Elon Musk dovrebbe fare una Tesla a due ruote
di Marco Berti Quattrini
Perché Tesla potrebbe diventare la nuova Honda dell'elettrico

Elon Musk, il CEO di Tesla, di mettersi a produrre anche moto elettriche non ci pensa proprio. Lo ha più volte ribadito e con una fermezza da non lasciar spazio nemmeno alle fantasie più speculative dei motociclisti. Come non bastasse c'è quella brutta esperienza personale, di quando a 17 anni ebbe un brutto incidente in moto e solo per un colpo di fortuna non è morto. 
Capitolo chiuso? Così pare, ma c'è chi non si arrende e cerca di forzare il tabù di Elon passando dal portafoglio. Sì, perché a tentare di convincere Musk a cambiare idea è un collega di Business Insider specializzato nell'automotive e che dal 2007 segue le numerose vicissitudini di Tesla. Secondo Matthew DeBord sono 5 i motivi per cui Tesla dovrebbe allargare la produzione anche alle due ruote.
 

1. Tesla come Honda

L'idea è quella che Tesla dovrebbe uscire dalla Silicon Valley e lasciarsi alle spalle l'impronta di costruttore di automobili per un futuro semi-fantascientifico. Dovrebbe puntare a diventare un colosso globale dell'auto, confrontandosi con marchi mondiali come Honda. In quest'ottica non dovrebbe limitare la produzione ai soli veicoli a quattro ruote. Tesla in un certo senso già si sta muovendo verso questa direzione, producendo ad esempio anche sistemi di accumulo per l'energia, oppure investendo nel progetto SpaceX. Manca solo un passo verso orizzonti un po' più terreni... o almeno terrestri.

2. Poco mercato, pochissima concorrenza

Il mercato delle moto elettriche è ancora praticamente inesistente: poca autonomia, prezzi alti e dinamiche di guida che ancora non convincono i motociclisti. Ma i prodotti cominciano ad esserci, il mercato americano, guidato da Harley-Davidson con la LiveWire (leggi la nostra prova) e da Zero Motorcycles, prova a costruire un bacino di pubblico e soprattuto di acquirenti. Se s'inserisse anche Tesla potrebbe accelerarne la crescita e potenzialmente anche dominarlo. 

  • 1/25
  • 2/25
  • 3/25
  • 4/25
  • 5/25
  • 6/25
  • 7/25
  • 8/25
  • 9/25
  • 10/25
  • 11/25
  • 12/25
  • 13/25
  • 14/25
  • 15/25
  • 16/25
  • 17/25
  • 18/25
  • 19/25
  • 20/25
  • 21/25
  • 22/25
  • 23/25
  • 24/25
  • 25/25

3. Metterebbe in sella nuovi motociclisti

Il mercato delle moto si rivolge ai motociclisti e, salvo in rari casi, non tenta di convincere gli automobilisti a rinunciare a due ruote. Tesla invece proprio per la forza del brand potrebbe riuscire a convincere anche chi ad una moto non ha mai pensato. Soprattutto potrebbe essere di forte richiamo per i millennials che, tramite la benedizione di Musk, assolverebbero le due ruote dall'idea di puzzolente, unto e rumoroso. DeBord, come tutti noi, s'immagina poi che la moto di Tesla sarebbe sicuramente "ferociously cool, ferociously fast, and ferociously fun".

4. Ritorno al futuro

Le moto con motore elettrico sono silenziose, ecologiche e meno impegnative da guidare. Caratteristiche che potrebbero indurre tanti ex motociclisti a rispolverare il casco. Proprio gli stessi che avevano abbandonato le "due ruote" perché magari spaventati dalle cilindrate sempre più alte delle moto. 

5. I governi tifano elettrico

Molti Stati, Regioni, persino Province, stanno attuando politiche d'incentivazione all'acquisto e all'utilizzo dei mezzi elettrici. Questo si spera che incrementi, in tempi ragionevolmente brevi il mercato elettrico, anche delle "due ruote".


Gli ultimi due punti sono a vantaggio delle "due ruote" elettriche in generale, non esclusivamente di Tesla, ma se Musk, come presumibile, riuscisse a inserirsi in posizione dominante, ne beneficerebbe più degli altri.

 

 

Foto: da Pinterest

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta