Supersportive

Alex Polita (e gli altri piloti Honda) sulla CBR-RRR a Losail

Una presentazione stampa con un sapore particolare. Un'occasione di essere in pista con i piloti Honda, ma anche un occasione per alcuni di loro di prendere contatto con la loro futura moto da corsa
di Edoardo Licciardello

Quella di portare i propri piloti alle presentazioni stampa delle supersportive non è certo un'idea nuova. Le case tendono a farlo con una certa frequenza, compatibilmente con gli impegni agonistici. Alcune di queste presenze sono rimaste nella storia, e quando il... circus dei giornalisti si ritrova alle presentazioni, è quasi inevitabile che salti fuori qualche aneddoto legato a quelle occasioni. Il più delle volte i racconti parlano di sorpassi subiti, piloti svaniti nel giro di un paio di curve, o di pelle e onore salvi per miracolo a seguito di lunghi o intraversate nei tentativi di tenere il passo.

Bisogna però dire che Honda, sotto questo aspetto, si è sempre distinta. Campioni del passato e del presente non mancano mai - a suo tempo, quando quello della moto era un altro mondo, è anche capitato che oltre al pilota ci fosse anche la sua moto, e che fosse previsto anche un... giro in giostra con quella.

Anche per gli standard Honda, però, quella di Losail per la CBR 1000RR-R SP è stata una presentazione particolarmente ricca di personalità. La presenza di Freddie Spencer è diventata una consuetudine per gli eventi Fireblade, un po' perché Fast Freddie come nessun altro è il simbolo delle vittorie Honda (suo il primo titolo in 500, nel lontano 1983) e un po' perché vederlo guidare è ancora uno spettacolo. E stargli dietro è complicato anche per i più veloci fra i giornalisti...

Ma dicevamo, anche per gli standard Honda la presentazione della CBR è andata fuori scala, portando anche piloti che avevano... un interesse personale per essere presenti. Perché se Leon Haslam e Alvaro Bautista, in giorni diversi, hanno partecipato in veste di testimonial e coach d'eccezione per noi giornalisti, ci sono stati altri coinvolti con un sapore diverso.

 

Leon Haslam che... cerca di liberarsi del tappo che ha davanti
Leon Haslam che... cerca di liberarsi del tappo che ha davanti

 

A parte infatti i piloti del team ufficiale SBK, coinvolti in tutto il programma di sviluppo della Fireblade CBR RR-RW, ovvero la moto ufficiale, ce ne sono altri che, a fine gennaio (ovvero quando si è svolta la presentazione) non avevano ancora provato il mezzo con cui avrebbero corso nei vari campionati nazionali o, per esempio, nel Mondiale Endurance.

Parliamo di Freddie Foray, per esempio. Il tre volte campione del mondo Endurance aveva un sorriso da un'orecchio all'altro: il suo riferimento cronologico sulla moto di serie, con giusto uno scarico, è stato vicinissimo a quello che aveva fatto segnare qualche anno fa con la moto da corsa.

 

 

Stesso discorso per Alex Polita. Alessandro corre nell'IDM con il team HRP Motorsport, e anche lui ha accolto la presentazione di Losail come la prima occasione di presa di contatto con la nuova CBR 1000 RR-R con cui farà la stagione 2020. Con un certo entusiasmo. Che, per rassicurare gli scettici, ci ha manifestato anche dal vivo, al di là del video istituzionale che vi presentiamo qui sotto...

 

  • 1/9
  • 2/9
  • 3/9
  • 4/9
  • 5/9
  • 6/9
  • 7/9
  • 8/9
  • 9/9

Honda CBR 1000 RR-R Fireblade SP (2020 - 21)

Informazioni generali
  • Marca
    Honda
  • Modello
    CBR 1000 RR
  • Allestimento
    CBR 1000 RR-R Fireblade SP (2020 - 21)
Vai alla scheda tecnica
Recensioni
Moto nuove
Moto usate
Leggi anche
Altre info Honda CBR 1000 RR-R Fireblade SP (2020 - 21)
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta