Attualità

Harley-Davidson: meno moto alle concessionarie quest'anno

La Casa americana prevede di ridurre il numero delle moto che consegnerà quest'anno alle sue concessionarie negli USA dopo la ripartenza: diminuire le giacenze e offrire un numero inferiore di opzioni
di Maurizio Gissi
Harley-Davidson: meno moto alle concessionarie quest'anno

Secondo un documento inviato da Harley-Davidson alla propria rete di vendita negli Stati Uniti, a rivelarlo è il Wall Street Journal, la produzione negli stabilimenti H-D nel Wisconsin e in Pennsylvania è stata riattivata questa settimana, e seguirà un nuovo programma.

Le fabbriche erano state chiuse a marzo a causa dell'epidemia di Coronavirus e - è questa la novità annunciata - circa il 70% delle 698 concessionarie Harley-Davidson negli Stati Uniti non riceveranno altre moto quest'anno, oltre a quelle già consegnate.
In questo modo dovrebbero abbattersi del 65% le giacenze nelle concessionarie stesse alla fine dell'anno.

Pare che la nuova produzione si concentrerà per tutto il 2020 sui modelli più venduti, senza includere le colorazioni e gli allestimenti speciali.

La società, nonostante gli sforzi degli ultimi anni, non è riuscita a invertire l'andamento negativo delle vendite in patria: un mercato che vale la metà del suo fatturato.

  • 1/7
  • 2/7
  • 3/7
  • 4/7
  • 5/7
  • 6/7
  • 7/7

Oltre al problema dell'invecchiamento dei suoi clienti, Harley-Davidson quest'anno ha ovviamente dovuto fare i conti con l'epidemia di Coronavirus, che finirà per intaccare ulteriormente la domanda.

L'arrivo del nuovo amministratore delegato Jochen Zeitz, a fine febbraio, ha portato come primo risultato l'avvio di un nuovo piano quinquennale, che correggerà il tiro rispetto a quanto fatto negli ultimi tempi.

Vale a dire concentrarsi su modelli tipicamente Harley-Davidson, puntando a non inseguire spazi non strategici e migliorare la redditività. Maggiori informazioni sul nuovo piano Rewire arriveranno con la presentazione dei dati finanziari del secondo trimestre, a fine luglio.

Intanto alcune novità previste quest'anno, come le Pan America e Bronx realizzate sulla nuova piattaforma motore V2 raffreddato a liquido, sono già slittate al 2021, e anche l'annuale incontro con i dealer H-D non si terrà come di consueto ad agosto - è l'occasione per il lancio delle novità dell'anno succesivo - ma è stato posticipato all'inizio del prossimo anno.

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta