Sfide

Indian Appaloosa V2.0: il video del tentativo di record su ghiaccio

Al Baikal Mile Ice Speed Festival 2020, tenutosi in Siberia sul lago di Baikal ghiacciato, la Indian Appaloosa ha tentato di stabilire il nuovo record di velocità su ghiaccio. Vediamo come è andata

Una gara di velocità a temperature estreme, non su un assolato e torrido deserto ma bensì nel gelo siberiano, tanto per complicare la vita a piloti e costruttori di veicoli.

Al Baikal Mile Ice Speed Festival partecipano mezzi di ogni tipo che si sfidano in una gara sulla distanza da 0 a 200 metri, oppure sulla distnza di un miglio, .
Si scatta sulla superficie ghiacciata del lago Baikal cercando di uscire dalla base misura con la velocità massima più elevata. Una Suzuki GSX-R 1000 l'anno scorso ha raggiunto i 249,2 km/h.

Come vi abbiamo anticipato qui, quest'anno si è presentata al via anche la Indian Appaloosa V2.0, una speciale Indian Scout Bobber allungata e carenata.

Randy Mamola con la prima Appaloosa
Randy Mamola con la prima Appaloosa

La sua prima versione, realizzata sempre dal customizer belga Workhorse Speedshop, risale a un anno fa ed era dedicata alle gare Sultan of Sprint che si disputano in eventi come Glemseck 101 e Wheels and Waves. Proprio alla Glemseck 101 la moto era stata guidata da Randy Mamola.

La versione 2.0 è stata modificata per le basse temperature, quindi il radiatore è stato schermato con un pannello in fibra di carbonio ed è stato ritarato il sistema di alimentazione a protossido di azoto.

A tentare l'impresa è stato il pilota francese Sébastien Lorentz. Come è andata ce lo raccontano lui e gli altri protagonisti dell'impresa nel video che trovate in alto.

  • 1/6
  • 2/6
  • 3/6
  • 4/6
  • 5/6
  • 6/6

Indian Scout Bobber (2018 - 20)

Informazioni generali
  • Marca
    Indian
  • Modello
    Scout Bobber
  • Allestimento
    Scout Bobber (2018 - 20)
Vai alla scheda tecnica
Moto nuove
Moto usate
Leggi anche
Altre info Indian Scout Bobber (2018 - 20)
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta