• 1/7
  • 2/7
  • 3/7
  • 4/7
  • 5/7
  • 6/7
  • 7/7

Benelli BJ1200, nuove immagini della GT a tre cilindri

Dopo le indiscrezioni sulla nuova Benelli GT a tre cilindri, ecco altre immagini che anticipano il modello di serie e che seguono la versione ufficiale della 1200J per la Polizia cinese

Dopo avervi scritto della nuova Benelli SRK600, la quattro cilindri che prende il posto del modello venduto in precedenza anche in Italia, sempre dalla Cina arrivano conferme sulla nuova GT1200 di cui vi avevamo dato già alcune anticipazionie che vedete qui sotto.

La moto è siglata BJ1200J (la lettera J come vedremo è una ricorrenza per certe applicazioni) ed è stata presentata ufficialmente nell'allestimento per le forze di polizia.
La cosa non deve sorprendere perché queste commesse sono molto importanti dal punto di vista numerico e più volte è capitato di vedere modelli per le forze di polizia prodotti prima di quelli di serie.

La GT 1200 in uno scatto non ufficiale
La GT 1200 in uno scatto non ufficiale

La nuova 1200 Benelli deve confrontarsi su questo terreno con l'altrettanto nuova CFMoto CF1250J appena mostrata in pompa magna alla polizia cinese (vedi la galleria fotografica in fondo).
Se la CF1250J è la più grossa moto costruita finora in Cina – il motore di 1.279 cc da 140 cavalli deriva dal KTM V2 1090 – la Qianjiang Motorcycle (casa madre di Benelli) risponde con il suo tre cilindri in linea che abbiamo conosciuto anche in Italia sulle Tornado, TNT e sulla TRE 1130 K, un motore e che è stato significativamente rivisto.

La Benelli TRE 1130K in vendita fino al 2016
La Benelli TRE 1130K in vendita fino al 2016

La cilindrata è aumentata a 1.209 cc e i dati di omologazione (lo standard China IV è equiparabile alla nostra Euro 4) indicano la potenza di 136 cavalli, la velocità massima di 220 km/h e il peso con il pieno e tutti gli allestimenti previsti è indicato in 340 kg.
Le ruote sono da 17 pollici, il passo misura 1.550 mm e la trasmissione finale è a catena; nei primi disegni di brevetto compariva invece la finale ad albero.

La versione “civile”, con sella biposto, allestimento definitivo ed estetica fortemente ispirata ai canoni BMW, è già stata anch'essa omologata in Cina, pesa di meno anche se i chili rstano molti, e a questo punto è molto probabile che possa essere disponibile nel 2021.

Si tratterebbe di un modello globale, pensato per i mercati occidentali dove il segmento delle gran turismo è composto da modelli di grossa cilindrata.

Nuove immagini non ufficiali, che trovate nella galleria fotografica in alto, mostrano meglio come dovrebbe essere la versione di serie. Si è parlato finora della registrazione come QJ 1200 (marchio QJ Motor) e di Benelli BJ1200, entrambi i marchi sono controllati dalla casa madre Qianjiang.

E' da notare però come il logo sul blocchetto di accensione (di tipo keyless) riporti Benelli, almeno per gli esemplari destinati alla Polizia. Guardando il frontale e la coda si notano poi quelle che dovrebbero essere delle telecamere oppure dei sensori compatibili con un sistema radar.

Infine, se si bada al programma di arrivo delle novità Benelli illustrato nella conferenza stampa di gennaio, la presentazione di questo modello da gran turismo dovrebbe avvenire non prima del 2021.

(Articolo originale del 20 maggio 2020, aggiornato il 9 giugno 2020)

  • 1/4
  • 2/4
  • 3/4
  • 4/4
Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta