Ruote da Sogno: a Reggio Emilia il primo laboratorio creativo dedicato all’Epoca
Epoca ed eventi

Ruote da Sogno: a Reggio Emilia il primo laboratorio creativo dedicato all’Epoca

Una magica fusion fra motori e sapori dell’Emilia Romagna: oltre mille fra moto ed auto d’Epoca. Una struttura nata per eventi di passione, e un aiuto alla compravendita di mezzi autentici

Un’inaugurazione in grandissimo stile per Ruote da Sogno, innovativa struttura alle porte di Reggio Emilia che unisce la passione per i motori – preferibilmente d’epoca – a quella per la grande cucina della tradizione dell’Emilia-Romagna. Quella “Motor Valley” che ha dato i natali a Ferrari, Maserati, Lamborghini, Pagani, Ducati, Bimota e tante altre realtà, ma anche ad alcuni fra i migliori ristoratori (e piatti) del mondo.

Una fusione perfetta, che fino ad ora non era però riuscita perfettamente a nessuno. Diciamo fino ad ora, perché lo scorso venerdì 16 settembre Stefano Aleotti, già fondatore di Cellular Line (e quindi di Interphone) e di questa Ruote da Sogno, interessante iniziativa di compravendita garantita di mezzi d’epoca di grande valore, ha tenuto a battesimo assieme al sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi il primo “contenitore multimediale e laboratorio creativo interamente dedicato alle automobili e motociclette d’epoca e ai sapori dell’Emilia Romagna”.

Stefano Aleotti con la compagna Rachida
Stefano Aleotti con la compagna Rachida

Cinquemila metri quadri nella zona sud di Reggio Emilia, a due passi dalle pendici appenniniche dove nascono quei lambruschi che hanno riportato dopo anni d’oblio il celebre vino frizzante rosso sulla carta geografica dell’enologia mondiale, interamente dedicati al collezionismo di motori d’epoca. Quasi un migliaio di moto e decine di auto di ogni marca ed epoca, fra cui la Maserati 450S guidata da Stirling Moss alla Carrera Panamericana, valutata oltre 5 milioni di euro,e la terza Vespa prodotta a Pontedera nel 1946, quotata sui 200 mila euro.

Un’inaugurazione in grande stile, dicevamo, con 270 ospiti da tutto il mondo che hanno potuto gustare la cucina di Bruno Barbieri, Masterchef di Medicina ed unico cuoco italiano a poter vantare sette stelle Michelin, e intrattenimento continuo con spettacoli di artisti di livello internazionale sul palco della sala eventi, e la proiezione di video a tema motoristico, con le ovvie visite alla struttura e all’officina.

Al termine della serata sono stati battuti all'asta tre pezzi d'epoca di grande pregio: una Vespa 150 cc del 1954, un pezzo di Bugatti e una collezione di libri Ferrari, con l’intero ricavato devoluto alla Croce Rossa Italiana in aiuto alle popolazioni colpite dal sisma dello scorso 24 agosto.

La Vespa n.3 ospitata dalla collezione di Ruote da Sogno
La Vespa n.3 ospitata dalla collezione di Ruote da Sogno

Ruote da Sogno – aperto a tutti, leggete qui per sapere come prenotare una consulenza o una semplice visita – nasce dalla volontà di Stefano Aleotti (lui stesso appassionato collezionista di auto e moto d’epoca) di appagare il sogno di chi vorrebbe possedere i veicoli della propria gioventù, o collezionare auto e moto d’epoca come forma di investimento al riparo dai trend negativi dei tradizionali mercati finanziari e immobiliari. Ruote da Sogno ha come obiettivo la compravendita di moto e auto d’epoca di comprovata autenticità in Italia e nel mondo. L’offerta corporate è gestita in esclusiva dalla startup SA Events Srl di Stefano Aleotti, che ha la mission di proporre eventi, meeting e spettacoli alle aziende inserite in questo contenitore.

E.L.

  • 1/4
  • 2/4
  • 3/4
  • 4/4
Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta