8,0
Voto della redazione
Prova scooter

V-Special 125: bentornata, Lambretta!

Settant'anni di storia e non sentirli, la Lambretta si rinfresca il look e torna sulle strade grazie all'austriaca KSR Moto. Costa 3.399 euro ed è totalmente personalizzabile
di Cristina Bacchetti

Lambretta V-Special 125

Se ne è tanto parlato, non molto tempo fa: Lambretta è pronta a tornare sulle strade di tutto il mondo, con il design curato niente meno che da Kiska, e noi prontissimi a provarla con tanta curiosità ma anche un filo di scetticiscmo.
Eh sì, perché la Lambretta oggi parla austriaco e per noi italiani non è facile da mandare giù; KSR Moto però - azienda ormai leader nel settore delle due ruote e responsabile di molti importanti brand -  si occupa del marchio Innocenti SA e lavora a stretto contatto con i Lambrettisti Italiani per non snaturare un prodotto che da settant'anni è motivo d'orgoglio per noi italiani.

Da sempre in competizione con la Vespa, la Lambretta non ha avuto la stessa fortuna dello scooter di Pontedera, ma si appresta a mescolare di nuovo le carte con questo rinato modello - la VSpecial - che gli appassionati hanno già soprannominato Vendetta.
Sul mercato troviamo già la 50, la 125 e la 200, ma già si vocifera di nuove motorizzazioni e, soprattutto, pare che a breve avremo a che fare anche con una Lambretta... elettrica.

Come da tradizione anche la V-Special ha un corpo in acciaio con sottili pannelli laterali intercambiabili, disponibili addirittura in carbonio su richiesta del cliente. Altri forti richiami al passato sono sottolineati dai numerosi dettagli in alluminio e la personalizzazione, oltre alla disponibiltà del bicolore e dei vari pannelli, è ampissima grazie anche a tutta una serie di accessori (parabrezza, portapacchi con ribaltina...) che puntano a renderla irresistibilmente vintage.

Lo studio di design austriaco Kiska, che come saprete già presta la matita a marchi del calibro di KTM e Husqvarna solo per citarne un paio, ha lavorato a quattro mani con la community Lambrettisti Italiani, per non perdere le italianissime radici e gli importanti elementi classici della Lambretta.
Tecnicamente però, la V-Special è più che moderna: luci a LED col loghi in bella vista, frecce LED con cicalino, freni a disco anteriori e posteriori (226 e 220 millimetri, frenata combinata CBS, ABS sulla 200), strumentazione con indicatori digitali ma tachimetro rigorosamente analogico, e motori in linea con la normativa Euro 4.

L'ottavo di litro oggetto della nostra prova è un monociclindrico da 7,5 Kw (poco più di 10 cavalli) che eroga una coppia di 9,2 Nm a 7.000 giri.

Come va?

Non solo bella da vedere ma anche piacevole nella guida, la nostra Lambretta ci mette subito comodi sulla sua morbida sellona, perfetta anche per ospitare un passeggero e sufficientemente bassa per toccare ben bene a terra coi piedi.
I comandi sul piccolo manubrio sono semplici ma ben fatti e funzionali, la strumentazione è leggibile in qualsiasi condizione di luce e la V-Special non è niente male neanche per quanto riguarda la capacità di carico: un bel sottosella per il casco, un vano nel retroscudo per i documenti e per ricaricare il cellulare con la presa USB e un comodo gancio porta borsa a scomparsa nella parte anteriore della sella.


Dunque c'è spazio per tutto e c'è tutto quel che serve per pensare solo a godersi la guida, resa piacevole dal bel motorino scattante e lineare, dalle sospensioni ideali per la città e tutte le sue insidie, e da un impianto frenante - forse migliorabile - che fa comunque il suo dovere senza mettere in difficoltà chi guida, anche in caso di fermate di emergenza.
Questa 125 si presta volentieri per il tragitto casa - lavoro e per qualche breve gita di piacere, probabilmente il propulsore da 200 cc - che speriamo avremo modo di provare - risulterà più godurioso e ideale ache per percorrere qualche chilometro in più, fuori dall'ambito cittadino.
Una bella gita al lago con la Lambretta, perché no? Questa V-Special col suo look super vintage riesce a riportare chi la guida indietro di settant'anni!

Vai al listino
Vai al listino

Versioni e prezzi

Il gruppo austriaco KSR sarà il distributore per Germania, Austria, Svizzera, Francia, Belgio, Lussemburgo, Spagna e anche per l’Italia, ma altri distributori si sono fatti avanti e la V-Special correrà sulle strade di oltre 50 Paesi.
Ecco i prezzi di vendita delle tre motorizzazioni al momento disponibili: la 50 costa 2.799 euro, la 125 3.399 euro e la 200 3.999 euro.

Oltre alla versione bicolore e alle classiche mono, Lambretta si propone in una declinazione più sportiva, dedicata alla collaborazione con Pirelli.
Si tratta della Special Pirelli Edition, limitata a soli 999 pezzi nel mondo e caratterizzata dalla livrea grigio opaco-nero con accenti rossi. Il prezzo è di 3.499 euro.

Pregi e difetti
  • Linea vintage, piacere di guida
  • Frenata migliorabile

Maggiori informazioni

Scooter: Lambretta V-Special
Meteo: Sole, 30 gradi
Location: Urbana
Tester: 1,65 cm

Casco: Caberg Uptown
Giacca: Spidi Cafe Race
Guanti: Tucano Urbano
Scarpe: TCX Boulevard

  • 1/29
  • 2/29
  • 3/29
  • 4/29
  • 5/29
  • 6/29
  • 7/29
  • 8/29
  • 9/29
  • 10/29
  • 11/29
  • 12/29
  • 13/29
  • 14/29
  • 15/29
  • 16/29
  • 17/29
  • 18/29
  • 19/29
  • 20/29
  • 21/29
  • 22/29
  • 23/29
  • 24/29
  • 25/29
  • 26/29
  • 27/29
  • 28/29
  • 29/29

Lambretta V 125 Special (2018 - 20)

Informazioni generali
  • Marca
    Lambretta
  • Modello
    V 125 Special
  • Allestimento
    V 125 Special (2018 - 20)
Vai alla scheda tecnica
Moto nuove
Moto usate
Leggi anche
Altre info Lambretta V 125 Special (2018 - 20)
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta